Psicologa e Psicoterapeuta

Un giorno in più, il 29 febbraio, per l’equilibrio del tempo!

Il mese di febbraio sta per concludersi, ma ci regala un giorno in più. Il 29 febbraio ricorre ogni quattro anni nell’anno denominato bisestile. In genere l’anno bisestile è associato all’idea che sia un anno nefasto! Certo, quanto sta accadendo in questi giorni sembrerebbe non smentire la nomea. Come fare per uscire da una profezia che sembra autodeterminarsi? In genere, tutto ciò che si presenta come un’anomalia induce sospetto, perché non rientra tra gli accadimenti prevedibili, ma ciò che ritorna ogni quattro anni, a chiudere un ciclo che si perpetua nei secoli, non dovrebbe rappresentare un evento negativo, eppure l’alone inquietante continua a esserci. Il 29 febbraio, un giorno di compensazione che riporta in equilibrio la misura del tempo geo-astronomico, per cui dovrebbe essere percepito come il giorno in cui si chiude il cerchio, simbolo, tra l’altro, del tempo. Il cerchio evoca il movimento, come la ruota del tempo che gira instancabilmente, insieme all’Universo e alla Terra. Il 29 febbraio, quindi, è un giorno che chiude un ciclo, affinché se ne apra un altro, offrendo quell’attimo di riflessione in più, che consente di fermarsi e di riprendere il cammino nell’esistenza, con maggiore consapevolezza. Tempo, equilibrio, consapevolezza, parole chiave per attraversare la vita e accompagnarla nella sua evoluzione, dando, così, un significato diverso al 29 febbraio, il giorno in più!

One comment on “Un giorno in più, il 29 febbraio, per l’equilibrio del tempo!

  1. “Tempo, equilibrio, consapevolezza, le parole chiave per attraversare la vita” fermarsi sulle tue parole, Sira, aiuta a stare anche in periodi come questo, così preoccupanti ma , appunto, caratterizzanti il cerchio della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *